Repubblica italiana
via Duca D'Aosta, 65 - 50051 Castelfiorentino (FI) - Tel. +39 0571/633083-4 - Fax +39 0571/633593 - FIIS00200L@istruzione.it - FIIS00200L@pec.istruzione.it





  Spettacolo teatrale "Bella con l'Anima"

Lo spettacolo nasce da un’idea della Prof.ssa Daniela Casagli che lo ha realizzato in collaborazione con l’Istituto “F. Enriques”. Questa iniziativa, oltre a consentire di raccogliere fondi, contiene anche di per sé un messaggio incisivo per il riconoscimento della dignità della donna e della sacralità della sua esistenza.
Bella con l’anima, un titolo che evoca interezza di spirito e di fisicità contro ogni idea di donna oggetto, è infatti un omaggio alla donna con il rispetto profondo che si addice ad una persona irripetibile, sempre fedele a sé stessa e sempre imprevedibile nelle sue infinite espressioni. Il filo conduttore dello spettacolo è quindi solo la donna con il suo genio femminile, con la sua versatilità, con la sua forza, che talvolta è anche fragilità. Sappiamo naturalmente che non basta uno spettacolo per esaurire la molteplicità poliedrica degli aspetti che caratterizzano la vita vissuta al femminile. Se ne sono analizzati però alcuni particolarmente significativi utilizzando sempre forme di spettacolo con esibizioni di musica, di ginnastica artistica, di varie forme di danza accanto a momenti di recitazione che strappano ora un sorriso, ora una riflessione commossa. Una parte delle performances è stata infine dedicata alla violenza di genere.
Lo spettacolo Bella con l’anima servirà a finanziare il progetto non a caso denominato “Binario donna” e vuole essere al contempo un punto di partenza e un punto di arrivo, come sono le stazioni ferroviarie all’interno di una delle quali il progetto sarà ospitato. Lo spettacolo ha avuto grande successo di pubblico. Si sono raccolti circa 3.200 euro, cifra importantissima che ci permette di raggiungere l’obiettivo che ci si era proposti di istituire il centro di ascolto e di prima accoglienza per la donna a Castelfiorentino. Allo spettacolo hanno preso parte 320 spettatori paganti e sono state presenti le autorità del paese dal sindaco Alessio Falorni, alla senatrice Laura Cantini, al Presidente della Cambiano Paolo Regini, alla D.S. dell’Enriques Patrizia Paperetti e tutte le Associazioni che sul territorio si sono date da fare per il progetto “Binario donna”.
L’ideatrice e realizzatrice dello spettacolo Prof.ssa Daniela Casagli si dice tanto soddisfatta perché i due mesi di duro lavoro di preparazione dello spettacolo con alunni ed ex alunni dell’Istituto “Enriques” hanno dato alla fine i loro frutti premiando la passione di 35 giovani artisti che si possono definire dilettanti solo per il loro volontariato, ma che sono ormai degli straordinari professionisti per quanto riguarda la grande qualità delle prestazioni da loro raggiunte ed esibite.La Prof (come la chiamano i suoi allievi) Casagli sottolinea come iniziative di questo genere fanno bene agli alunni e alla scuola. Rendono infatti più attraente l’istituzione scolastica e più interessata e appassionata la partecipazione degli alunni..
Entrare dentro spettacoli di questo genere è per i ragazzi una grande opportunità. E’ infatti l’occasione che permette loro di mostrare quali e quanti talenti nascondano in sé, senza rimanere chiusi nel loro ambito di gara o di saggio e senza essere bloccati dalla porta troppo stretta che per altre vie rende spesso così difficile e costoso l’accesso al palcoscenico e ai più che meritati applausi, anche per chi è ormai, a tutti gli effetti, un vero artista senza se e senza ma.




LE IMMAGINI DELLO SPETTACOLO


  Il Presidente della Sezione Soci Coop di Castelfiorentino Carlo Vezzosi; il Consigliere di Amministrazione della Fondazione 'Il cuore si scioglie' Giulio Caravella; il Sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni; la Presidente della Lilith Eleonora Gallerini; la Preside dell’Istituto “F.Enriques” Patrizia Paperetti; la regista e presentatrice dello spettacolo Daniela Casagli

  Lola Karla Orsi ha mostrato una straordinaria esibizione di POLE DANCE, omaggio alla bellezza e al fascino femminile

  La pianista Nicoletta Cantini ha eseguito due brani di Clara Schumann, "Notturno" e "Le ballet des revenants" come omaggio ad una straordinaria musicista dell’800 ed un brano di Chopin, "Valzer del minuto", come omaggio a George Sand, grande scrittrice francese e antesignana del femminismo

  La ballerina Matilde Sorio in una fusione di danza moderna e contemporanea con dentro molti degli stati d’animo che ogni donna si porta dentro tra forza e fragilità, con tutta la carica esplosiva degli anni migliori, della forza perfetta del nostro corpo, del coraggio temerario della nostra anima

  Iris Bartoli nella sua interpretazione di “Jenny è pazza” di Vasco Rossi, una canzone che parla di depressione e di “Non sono una signora” di Loredana Bertè, canzone viva e attuale che con un linguaggio aspro e graffiante ci dice che fra tutte le donne chiamate signore, nel senso di persone agiate e fortunate e felici, ben poche lo sono state nella storia della loro esistenza, nella loro vita di tutti i giorni fra fatica di vivere e dolore di essere quello che siamo.

  Alice Lupi, Alice Colazilli, Sara Malatesti, Desara Pashaj. In questa esibizione le ginnaste materializzano i sogni dell’infanzia in una realtà più adulta che però alla fine si guarderà indietro con nostalgia. Le ginnaste si sono mosse sulle note di un brano di Ed Sheran, “Perfect” perché le bambine che sognano, in fondo, sono perfette così come sono

  Angela Salvati ha cantato due canzoni, “Superwoman” di Alicia Keys, un inno alla grande forza delle donne e “Vietato morire” di Ermal Meta, canzone autobiografica di precisa condanna della violenza dentro le mura familiari

  Patrizia Salerno e Martina Chiti – recitazione; Federica Franchi – danza; Chiara Jaku – voce; Nicoletta Cantini – pianoforte. Patrizia Salerno, con sottofondo musicale di Nicoletta Cantini, ha recitato la poesia “Aspettami e io tornerò” di Konstantin Simonov. Durante una guerra la donna che aspetta a casa è il simbolo della pace che aiuta il suo uomo a resistere nell’orrore del fronte. La stessa cosa dice la canzone “Penelope song” di Loreena Mc Kennit ballata da Federica Franchi. Nel quadro della maternità Martina Chiti e Patrizia Salerno hanno recitato rispettivamente “Mi ha fatto la mia mamma” di Gianni Rodari e “Le madri non cercano il Paradiso” di Alda Merini. Chiara Jaku, accompagnata al pianoforte da Nicoletta Cantini, ha cantato “Ave Maria” di Fabrizio De André uno splendido inno alla donna come madre. Ha danzato in chiaroscuro Federica Franchi.

  Sebastiano Rossi intervista Chiara Bagnoli nelle vesti di Belen Rodriguez come simbolo della donna nello Star System

  La soprano Martina Barreca, accompagnata al pianoforte da Nicoletta Cantini, con l’interpretazione di Sara Dei. La soprano ha eseguito due brani di musica lirica, “Un bel di’ vedremo” dalla Madama Butterfly di Puccini, “Habanera” dalla Carmen Di Bizet. In queste due arie da opera si sono messe a confronto due figure esemplari e opposte: la donna sedotta e abbandonata (Madama Butterfly) e la donna che seduce e abbandona (Carmen). Martina Barreca ha poi interpretato “Frozen”dei Within Temptation, una toccante canzone che parla di violenza domestica e di abuso sui minori. Frozen vuol dire “gelida” cioè, in fondo, senza cuore per troppo cuore. “Eva” dei Nightwish, una canzone che parla di bullismo. Eva è stata interpretata da Sara Dei

  Alessia Profeti ha interpretato due canzoni, “Quello che le donne non dicono” di Fiorella Mannoia, canzone che racchiude tutto il mondo della donna, terribilmente complicato e anche per questo tanto affascinante per chi riesce ad entrarci e ad orientarsi fra i suoi infiniti meandri e “You don’t own me” di Grace, inno persino insolente alla libertà della donna anche dentro il rapporto di coppia

  Hanno ballato: Matilde Sorio, Chiara Bagnoli, Chiara Coletta, Liliana Kamdacaj, Federica Nigi, Martina Smakaj, Eleonora Giomini, Simona Ninci, Alessia Puccioni, Alice Turchi, Susanna Pazzaglia, Martina Chiti, Claudia Eremita. Hanno recitato la parte degli aggressori: Gabriele Cardini, Sebastiano Rossi, Cesare Chesi. Ha parlato di violenza sulle donne: Veronique Dedé






  Tutti i partecipanti a “Bella con l’anima”

- La ballerina di pole dance Lola Karla Orsi
- La pianista Nicoletta Cantini
- La danzatrice Federica Franchi
- Matilde Sorio ballerina solista
- Chiara Bagnoli ballerina e imitatrice di Belen Rodriguez!
I cantanti: Martina Barreka, Iris Bartoli, Alessia Profeti, Angela Salvati, Chiara Jaku, Roland Belaj. Hanno recitato: Patrizia Salerno e Martina Chiti
Le ginnaste: Sara Dei, Alice Lupi, Alice Colazilli, Sara Maltesti, Desara Pashaj

Le ballerine della coreografia sulla violenza di genere: Liliana Kamdacaj, Federica Nigi, Susanna Pazzaglia, Alice Turchi, Chiara Coletta, Simona Ninci, Claudia Eremita, Eleonora Giomini, Alessia Puccioni, Martina Smakaj, Matilde Sorio, Chiara Bagnoli
Ha recitato Veronique Dedé
Hanno impersonato la parte degli aggressori Sebastiano Rossi, Cesare Chesi e Gabriele Cardini
Un ringraziamento particolare a Sara Caradonna assistente di scena, a Gabriele Cardini, Alessio Lopardo, e al Prof. Daniele Mangini, per aver curato tutta la parte audio e video dello spettacolo, a Fabio Piganti e a Lisa Bramandi per le splendide foto scattate





  DICONO DI NOI ...
   
   
  - Spettacolo a sostegno di Binario Donna
   
   
  - Bella con l'anima: raccolta fondi per centro di ascolto donna
   
   












 
  CSS Valido!
Copyright © 2013 ISIS "F. Enriques" a cura di Andrea Conforti
webmaster@isisenriques.edu.it